altIeri Apple ha tolto l’applicazione Wikileaks da App Store. Per alcuni si è trattata di una mossa giusta, in quanto l’app per iPhone non era ufficiale ed era, tra l’altro, anche a pagamento. Il vero motivo, però, è stato da poco annunciato da un portavoce della stessa Apple.

alt

Wikileaks, dice, non rispettava le regole e le linee guida degli sviluppatori. Così come sarebbe capitato con qualsiasi altra applicazione nelle stesse condizioni, Apple è stata costretta ad eliminarla dallo store, anche perchè veniva messa a rischio la sicurezza degli utenti.

Per sicurezza, in questo caso, non si intende di carattere “informatico”, ma, si pensa, propriamente “politico”, in quanto per il governo americano, le dichiarazioni contenute in Wikileaks mettono a rischio la sicurezza nazionale.

Tech&Hack

Source