NewImage

Gsma, l’organizzazione internazionale che raggruppa oltre 800 compagnie di telefonia, dovrà nominare per il periodo 2013-2017 la nuova capitale mondiale che dovrà sostituire Barcellona. Le candidate sono Milano, ParigiMonacoBarcellona. Riuscirà Milano ad emergere?

Il Ceo di Gsma, John Hoffman, ha dichiarato: «C’è una buona notizia e una cattiva. La buona è che tutte le offerte pervenute sono ottime e competitive. La brutta notizia è che dobbiamo scegliere una sola capitale» e poi «Alcuni sono più abituati di altri a fare sistema. Milano sotto questo punto di vista si sta comportando bene».

A valorizzare la candidatura di Milano c’e’ il nuovo Centro Congressi Fiera di Milano, struttura particolarmente apprezzata da Hoffman: «Una struttura stupenda, mi complimento con Milano per averla costruita». Inoltre la coincidenza di questo importante evento tecnologico con l’Expo 2015: «Rappresenta una forte attrattiva per noi, i due eventi non si sovrappongono anzi sono assolutamente complementari», ha detto con tono entusiasta Hoffman.

Francesco Conci, direttore esecutivo di Fiera Milano, è stato incaricato di occuparsi del dossier Gsma e ha dichiarato: «La presenza di Gsma favorirebbe un’accelerazione nelle politiche di diffusione e di utilizzo della tecnologia mobile in tutta Italia».

Conci è convinto di aver presentato un pacchetto assolutamente competitivo, da legare all’Expo mondiale, diventando così un evento davvero unico e universale, allargato al meglio del meglio di ogni paese del mondo e della sua tecnologia: «Un numero su tutti: abbiamo calcolato che solo per il Congresso ci saranno circa 80 mila pernottamenti l’anno, mentre per quanto riguarda i nostri conti stimiamo un impatto positivo di circa il 20% l’anno sul nostro fatturato consolidato, che si attesta intorno 30 milioni di euro», ha dichiarato il direttore di Fiera Milano.

Adesso bisogna vedere quale città otterrà il titolo…

Technology and Hack

Source