I 340.282.366.920.938.463.463.374.607.431.768.211.456 indirizzi IP nelle capacità dello standard IPv6 @ 64 bit dovrebbero bastare per tutti, mentre gli attuali IPv4 @ 32 bit sono agli sgoccioli, forse termineranno entro l’anno.

Da tempo si lancia l’allarme ma ora è il momento di fare qualcosa di concreto, per esempio un test globale di 24 ore come quello del World IPv6 Day, fissato per l’8 giugno 2011.

Per ora segnalano la loro partecipazione all’iniziativa siti molto popolari di Internet come Google, Facebook, Yahoo!, Akamai e Limelight Networks.

Non si dovrà fare nulla di particolare, le attuali tecnologie (compreso Mac OS X) sono già pronte per IPv6 e nessuno si accorgerà del cambio, il 99,95% degli utenti non avrà problemi secondo i calcoli di Google

Technology and Hack
Source