Stando a quanto riportato da 9to5mac, sembrerebbe che i casi di frode all’interno dell’iTunes Store continuino ad avvenire nonostante le contromisure prese da Apple. I nuovi episodi interesserebbero gli account iTunes Store collegati a carte PayPal per effettuare acquisti all’interno del negozio virtuale di Apple.

Al momento non si conoscono le modalità che hanno portato a questo nuovo tentativo di ‘hacking‘, né tantomeno l’estensione dello stesso. Fatto sta che sono tantissimi gli utenti che in queste ore si sono visti scalare vertiginosamente il proprio credito residuo.

Esemplare il caso di un utente statunitense che si è visto soffiare ben 4700 $ dal proprio account: la casella email dello sfortunato, infatti, ha ricevuto circa 50 ricevute di pagamento da PayPal per acquisti effettuati all’interno di iTunes Store, ognuna del valore di 99,99 $ per un totale di 4999,5 $ addebitati.

Secondo le prime analisi effettuate il problema sembrerebbe essere legato proprio ad iTunes Store piuttosto che a PayPal. Speriamo in un tempestivo intervento da parte di Apple.

Tech&Hack

Source