Oggi a New York Jeff Bezos, CEO di Amazon, ha presentato 4 nuovi Kindle rivoluzionando la propria offerta nel settore degli ebook reader e compiendo il primo passo nel settore tablet a colori.  NewImage

Le nuove famiglie Kindle sono tre:

Kindle di base

NewImage

Con schermo in bianco e nero da 6 pollici, il nuovo Kindle pesa meno di 170 grammi e permette di accedere alla libreria di 800000 titoli per leggere i libri in formato digitale. Con la modalità di acquisto Special offers & Sponsored Screensaver il Kindle base può essere acquistato a 79 $. Questa promozione riduce il prezzo dell’ebook reader visualizzando sullo schermo promozioni, sconti e pubblicità quando l’utente non legge in modalità screen saver. Gli utenti che non vogliono essere infastiditi dagli spot possono acquistare il nuovo Kindle a 109$.

Kindle Touch e Touch 3G

NewImage

Sfruttando la tecnologia E ink in bianco e nero con schermo da 6 pollici offrono un display multi-touch. Il modello base Kindle Touch costa 99$ con gli screen saver pubblicitari, nella versione non sponsorizzata il prezzo è di 139$. Il modello Kindle Touch 3G oltre al Wi-Fi integra anche la connettività 3G che non richiede alcun abbonamento né costo per l’utente ed è già operativa in oltre 100 paesi. Con gli spot pubblicitari il prezzo è di 139$, senza spot a 189$.

 

Kindle Fire

NewImage

Infine vi è il modello top di gamma dotato di processore dual core, schermo touch a colori da 7 pollici con tecnologia IPS, vetro speciale del display con tecnologia Gorilla Glass. E’ un tablet basato su Android, pesa circa 4 etti e oltre a libri e riviste a colori, permette di vedere film, usare le app acquistandole negli store Android e navigare sul web grazie a un browser web di nuova concezione sviluppato interamente da Amazon, chiamato Silk, in grado di supportare Flash. Il browser Silk di Kindle Fire funziona in contemporanea sul tablet dell’utente e anche sui server di Amazon: a seconda dei contenuti e delle pagine da visualizzare il programma sceglie se gestire la visualizzazione sull’hardware del tablet oppure se riversare le operazioni sulla struttura cloud di Amazon, chiamata Amazon Web Services con sigla AWS.

Technology and Hack

Source