Non capita tutti i giorni di vedere due colossi come Apple e Microsoft condividere posizioni strategiche sul futuro di una tecnologia, ma a quanto pare le due aziende hanno le idee ben chiare su quale sia il destino del Blu-ray.

Senza usare mezzi termini Steven McGill, capo della divisione Xbox di Microsoft, ha affermato che il Blu-ray è un formato destinato a morire, ribadendo che Microsoft non ha alcun interesse ad adottarlo sull’Xbox come invece ha fatto Sony sulla PS3.

Le motivazioni di McGill sono le stese di Jobs, la connessione in rete di questi dispositivi e le tecnologie di streaming rendono obsoleto qualsiasi supporto ottico removibile, al punto che la nuova Apple TV fa anche a meno di un vero e proprio hard disk, poiché non ha bisogno di archiviare i contenuti scaricati dalla rete.

Pare proprio che il Blu-ray, abbandonato dai big americani dell’informatica, sia destinato ad una scomparsa prematura che non lascerà eredi, decretando così l’inizio dell’estinzione del disco.

Tech&Hack

Source