Finalmente è ufficiale: l’iPhone negli USA non è più esclusiva di AT&T. Verizon pochi minuti fa ha annunciato il nuovo iPhone 4 con tecnologia CDMA.


Sul palco, insieme al CEO di Verizon Madacam Lowell, anche Tim Cook, Chief Operating Officer di Apple.

La collaborazione tra Verizon e Apple per la realizzazione di un iPhone di tipo CDMA è iniziata nel 2008 e culminata poche settimane fa, con gli ultimi accorgimenti sul dispositivo.

Code Division Multiple Access (accesso multiplo a divisione di codice, nota anche con l’acronimo CDMA) è il protocollo di accesso a canale condiviso di comunicazione più diffuso nelle reti wireless, nelle tecnologie cellulari di terza generazione (3G), che funzionano secondo lo standard UMTS, e della trasmissione dei messaggi dei satelliti GPS. La tecnologia CDMA presenta numerosi vantaggi rispetto alle antecedenti FDMA e TDMA (Accesso a divisione di Frequenza e Tempo rispettivamente), utilizzate dai cellulari GSM (seconda generazione, 2G), tra i quali ad esempio una maggiore velocità di trasmissione dati dovuta alla maggiore efficienza spettrale offerta. Tale tecnologia non è supportata in Italia.


L’iPhone 4 CDMA sarà disponibile, solo negli USA, a partire dal prossimo mese: preordini dal 3 febbraio, disponibilità dal 10 febbraio, sia online che presso gli Apple Store e i negozi Verizon. Prezzi in abbonamento: 199$ per il 16GB, 299$ per il 32Gb, con possibilità di collegarsi gratuitamente a tutti gli hotspot Verizon presenti negli USA


Una delle novità più interessanti è che l’iPhone 4, sotto rete Verizon, potrà fare da hot spot WiFi e condividere la connessione 3G con altri dispositivi collegati, fino ad un massimo di cinque unità. Verizon pubblicherà presto su App Store due applicazioni specifiche, anche per questa funzione, che tutti gli utenti potranno scaricare gratuitamente.

A domanda precisa, Tim Cook di Apple ha risposto che l’iPhone 4 di Verizon monta una nuova antenna, cosa necessaria per renderla compatibile con la rete CDMA.

Technology and Hack
Source