alt

Il punto forte dell’evento Back To Mac è stata la presentazione del nuovo sistema operativo Lion!

alt

Questa è la più importante realase di OS X negli ultimi dieci anni, ci dice Steve Jobs. Avrà ragione?

Per la realizzazione di Lion ci si è ispirati all’iPad e al suo sistema operativo, avremo quindi funzioni multitouch su Mac.

Tramite mouse o trackpad, quindi senza la necessità di toccare lo schermo, avremo una serie di possibilità e di funzioni attivabili in base alla gesture utilizzate sulle due periferiche.

alt

Altra importante novità: Il Mac AppStore! Ebbene sì, arriva lo store di applicazioni anche su Mac! Tramite un’apposita applicazione simile ad iTunes potremo acquistare applicazioni per Mac e installarle su Lion!

alt

alt

Proprio come avviene per le app iOs potremo acquistarle, ricevere aggiornamenti autoatici e visualizzarle tutte in un unico store! Le app installate vengono automaticamente inserite sul Dock. Mac AppStore sarà disponibile entro 90 giorni su Snow Leopard

Ma Lion è ancora più simile a iOs, come dimostra Launchpad, che apre le applicazioni proprio come avviene sugli iDevice! Proprio come avviene con l’applicazione DashBoard su Mac, che richiama i widgets, su Lion potremo, tramite il LaunchPad, lanciare una videata che mostra tutte le nostre apps scaricate da Mac AppStore

alt

Il sistema operativo viene quindi strutturato proprio come la Springboard dell’iPad: potremo quindi sfogliare le varie pagine con un movimento orizzontale sul mouse.

alt

Sulla Springboard per Mac potremo agire come fossimo su iPad o iPhone: creare folders, lanciare le app a tutto schermo, chiuderle lasciandole in background.

alt

alt

Ecco la Full Screen View, in stile iPad.

alt

La nuova dashboard, gestibile tramite gesture:

alt

Mission Control, il nuovo Expose:

alt

Lion sarà disponibile dalla prossima estate. Insomma, il Mac incontra l’iPad.

Tech&hack

Source